Il brand gioca un ruolo di punta nella definizione del prezzo di ogni prodotto sul mercato e l’activity tracker non fa eccezione. Ma quali sono i migliori brand di fitness tracker? Sono molti i produttori che si sfidano a colpi di offerte, fra i migliori si citano Samsung, Polari, Fitbit, Sony e l’immancabile Garmin, ma anche Tomtom, Oregon, Jawbone e ci fermiamo solo per ragioni di spazio, ma la lista potrebbe continuare. Quelli citati sono griffe autorevoli e accreditate, il cui potenziale è garanzia di efficienza e durata, oltre che di sicurezza e qualità dei materiali. Quale scegliere, fra i tanti? La risposta la trovate sul sito di settore www.activity-tracker.it. In ogni caso, il consiglio è studiarsi bene le performance dei singoli dispositivi prima di decidere e, comunque, affidarsi sempre a un marchio riconosciuto.

Polar, ad esempio, che propone braccialetti Activity Tracker di buona fattura, in modalità wireless, comprendenti funzionalità di contapassi, calcolo delle distanze e delle calorie bruciate, monitoraggio del sonno ed altro, al prezzo lancio di 60 euro. Più che sul brand conta focalizzarsi sulle caratteristiche e i fattori chiave che caratterizzano i vari modelli, da scegliere sulla base delle proprie aspettative. Oggi la qualità di un fitness tracker è fortemente condizionata dalla mano tecnologica, così come la qualità costitutiva che si connota per la tipologia dei materiali impiegati, la maggior parte dei quali trattata per resistere più a lungo, come la plastica indurita ad esempio.

Diversamente, il design di questi apparecchi si lega allo stile del proprio outfit da cui non si discosta per fare pendant, unendo così la sostanza all’estetica. Ad arricchire il package dei nuovi tracker troviamo nuove app e funzioni avanzate, ogni modello è ormai provvisto di una sorta di ‘companion app’ che permette il controllo e la gestione dei propri dati corporei durante l’allenamento. Accessori, batteria e connettività fanno il resto. Come ogni altro smart device di nuova generazione, anche il fitness tracker si connette con altri apparecchi come tablet e smartphone sfruttando diversi canali, dagli infrarossi al Bluetooth. Decisiva l’autonomia delle batterie che determinano la durata del suo funzionamento e il tipo di accessori, che nei migliori modelli include anche la fascia toracica per tenere sotto controllo il battito cardiaco.